Professione Antropologo

Antropologia per comprendere e innovare

L’antropologia ad Antiche Vie, Antichi Sapori… lungo la Via degli Abruzzi

Posted on | luglio 27, 2014 | No Comments

Antiche Vie Antichi Sapori Roccaraso 2014
A Roccaraso, il 30 agosto 2014, si terrà la manifestazione Antiche Vie, Antichi Sapori – Cibo e Ospitalità Lungo la Via degli Abruzzi.

Un evento che tramite ricostruzioni storiche e una parte fieristica allestita attraverso la comparazione delle fonti storiche farà rivivere ai visitatori l’incontro tra la civiltà romana e le genti italiche.

La manifestazione è pensata per essere un appuntamento da ripetere ogni anno, ricostruendo un periodo storico diverso ogni volta. Il filo conduttore, durante le varie edizioni, sarà costituito dal cibo e dalle trasformazioni della cultura alimentare lungo la Via degli Abruzzi, che passa proprio da Roccaraso.
Read more

Buone vacanze agli antropologi e non!

Posted on | luglio 3, 2014 | No Comments

comunicazione servizio Totò

Cari Amici, vorrei tranquillizzare chi mi ha scritto in privato. Il blog non è morto, sono solo preso da alcuni progetti che mi lasciano poco tempo per scrivere.

Mi piacerebbe poter pubblicare sempre nuovi post, ma il tempo è quello che è. Anzi, spero presto di potervi aggiornare, le novità non mancheranno di certo!

Mi trovate comunque sui social network elencati nella colonna a destra.

Intanto buone vacanze estive a tutti!

 

Forse ti può interessare:

 

Tre anni di Professione Antropologo

Posted on | giugno 22, 2014 | No Comments

Copertina di Professione AntropologoSono passati esattamente tre anni da quando Professione Antropologo è uscito in libreria.

Sembra passato molto più tempo, ma non è così. In questi tre anni ho ricevuto, e ricevo ancora, domande da studenti universitari che non riescono a cogliere un futuro lavorativo dopo gli studi in antropologia.

Segno che c’è ancora tanto da fare, e del resto un solo libro non può certo cambiare le cose. Può però aiutare a cambiare prospettiva, a introdurre nuovi spunti sia per riflettere che per fare.

Read more

“FACCE. I Molti Volti della Storia Umana”, una mostra open source

Posted on | marzo 23, 2014 | No Comments

Facce Mille Volti Diversità Umana Mostra

Traduco il post di Luca Bezzi pubblicato su ATOR (Arc-Team Open Research), a proposito di una mostra che aprirà nei prossimi mesi e che mi vede nel team di sviluppo.

E’ passato più di un anno dalla conclusione del progetto Taung e molte cose sono successe. Oggi voglio postare qualcosa in relazione a una delle derivazioni più importanti di questo progetto: la mostra FACCE. I Molti Volti della Storia Umana.

L’evento è organizzato dal Museo di Antropologia dell’Università di Padova, da un’idea del dott. Nicola Carrara, ed è una collaborazione tra il Museo, l’Università, Arc-Team e Antrocom Onlus (gli stessi attori del progetto Taung).

Read more

Il valore della professionalità dell’antropologo

Posted on | febbraio 25, 2014 | No Comments

valore professione antropologo

Sulla pagina Facebook di Professione Antropologo è nata una discussione interessante sul valore economico dell’antropologo che mi sta facendo riflettere a ruota libera.

Un valore che per forza di cose si riflette anche sulla sfera sociale di questa figura professionale. tutto è iniziato dalla condivisione dello stato dell’antropologa Desirée Pangerc:

NON tengo conferenze gratuite o quasi, NON presento libri senza rimborso spese, NON tengo lezione gratis (fosse anche la Sorbonne), NON offro consulenze in amicizia – neppure agli amici – e il mio sforzo sarà commisurato all’impegno di tutti per la buona riuscita dell’iniziativa e al compenso. Questo è il mio lavoro, non un hobby, e pretendo rispetto per i sacrifici che ho compiuto e che sto compiendo. Mi permetto di invitare tutti i ricercatori competenti a partire da queste premesse: nessuno ha il diritto di togliere dignità al nostro lavoro e di far passare l’evento di turno come un favore nei nostri confronti… il favore glielo stiamo facendo noi, risparmiando loro ore di lezione/lavoro e portando innovazione, introducendo nuovi temi di dibattito, illustrando le best practices di cui siamo stati testimoni all’estero, scambiando contatti internazionali, etc. Cambiamo atteggiamento noi e lo cambieranno anche i “committenti”. E, qualora non lo cambiassero… si chiude una porta, si apre un portone. Chi si accontenta dei mediocri a basso prezzo, si merita mediocri a basso prezzo. Non sviliamo le nostre competenze, come questo Paese ci ha sempre portato a fare!

Diversi antropologi hanno condiviso il suo stato. Una condivisione che racconta molto della modalità con cui viviamo la nostra professione, misconosciuta e poco tutelata.

Una condivisione, ancora, che forse è capace di tirare fuori più la rabbia che non una vera forza propositiva per affermarci come figura professionale.

Read more

“Nude e Belle” in TV, tra biologia e cultura della bellezza

Posted on | febbraio 9, 2014 | 4 Comments

Devo ammettere che sono rimasto colpito dal programma “Nude e Belle”, andato in onda su Real Time. Un programma televisivo che non parla di trattamenti estetici estremi o di come assomigliare alla diva del momento, ma di come piacere e soprattutto piacersi.

Come? Gok Wan, noto fashion stylist e anfitrione del programma, porta le sue ospiti a utilizzare due strumenti fondamentali: la stima di sè e l’abito giusto. Perchè, nonostante quel che il proverbio afferma, nella nostra società “l’abito fa il monaco”.

E guardando il programma non ho potuto fare a meno di considerare alcuni aspetti di antropologia biologica, etologia umana e antropologia del corpo.
Read more

Prometheus, o del fare antropologia

Posted on | gennaio 1, 2014 | No Comments

Prometheus Antropologia Fantascienza

Può sembrare strano che parli di Prometheus ora, a più di un anno dall’uscita nelle sale cinematografiche e a più di un anno (almeno a quanto afferma il gossip) dall’uscita del seguito.

E può sembrare strano parlarne come primo post dell’anno 2014.

L’occasione per discuterne si è presentata durante un passaggio in tv, quando dalle considerazioni cinefile si è passati alla prospettiva antropologica che si intravede nel film.

Read more

Scritto nelle ossa: quando la bioarcheologia spiega il presente

Posted on | dicembre 27, 2013 | 1 Comment

Scritto nelle Ossa Mostra Roma

Su questo blog e nel libro omonimo la professione di antropologo è associata sempre a buone doti di capacità divulgativa.

Il pubblico premia chi riesce a renderlo partecipe di quella che è anche la sua storia, sia culturale che biologica, e lo aiuta a dare forma alle sue esigenze di conoscenza. Non è vero che le persone non sono interessate all’antropologia, semmai il problema è la mancanza di occasioni di divulgazione e di antropologi capaci di crearne.

La mostra Scritto Nelle Ossa. Vivere, Ammalarsi e Curarsi a Roma in Età Imperiale, aperta fino al 30 aprile 2014 presso il Museo della Via Ostiense a Roma e a ingresso gratuito, è un esempio di queste occasioni.
Read more

Dylan Dog e i Mostri di Belle Speranze: antropologia al festival della Scienza

Posted on | ottobre 26, 2013 | No Comments

Dylan Dog Sirena Mostri Belle Speranze Genova
 

Non sono io a trovare i mostri… Direi che a volte sono loro a trovare me. Forse per loro il mostro sono io…
(Dylan Dog & Martin Mystère. Ultima fermata: l’incubo!, ottobre 1990)

Dylan Dog, il famoso Indagatore dell’Incubo, in fondo aveva ragione. Non solo lui è un mostro, ma in un certo senso lo siamo tutti. E’ questo il messaggio di Mostri di Belle Speranze, l’installazione curata dal Team EXPO di Antrocom onlus per il Festival della Scienza di Genova 2013.

Potreste obiettare che il tema del festival di quest’anno sia la Bellezza, il che è vero. Ma non esiste la Bellezza senza il suo contraltare, la Mostruosità. E a volte i due lati della medaglia coincidono, specie in biologia. Quello che per alcuni è bello, per altri è brutto e viceversa. De gustibus, si dice.

Read more

Stefano Pontiggia: tra memorie storiche ed epifanie personali

Posted on | agosto 31, 2013 | No Comments

Stefano Pontiggia

La prima volta che ho incontrato Stefano Pontiggia sono stato colpito dal suo sguardo: occhi di chi è abituato a ponderare le persone e riflettere, senza imporre il proprio vissuto.

Non è un caso che il suo carattere emerga nella sua attività di Presidente di Antrocom onlus Lombardia, e mi sembra di vederlo mentre sfoglio le pagine del suo nuovo libro, Storie Nascoste. Antropologia e memoria dell’esodo istriano a Trieste, edito da Aracne pochi mesi fa.

Read more

keep looking »
  • Scopri il Libro!

  • Su Facebook si dice…

  • Gli ultimi twit parlano di…

  • Gli ultimi pin…

  • Mi trovi anche su…

  • Questo sito è partner di:

    logo internet bookshop Italia





  • Creative Commons License